E se facessimo come in Inghilterra ?

Nei bilanci delle squadre di calcio appartenenti ai principali campionati europei le maggiori entrate derivano sempre dalla vendita dei diritti televisivi.
La domanda del giorno è: esiste in Europa un campionato di calcio in cui la ripartizione di tali proventi è più iniqua rispetto a quanto avviene in Italia?
Forse in Spagna il sistema è anche più squilibrato, ma in ogni caso la ripartizione operata dalla Lega Calcio italiana è esageratamente sbilanciata a favore delle grandi squadre.
E’ interessante leggere quest’accurata analisi relativa alla stagione appena conclusa:
http://tifosobilanciato.it/2012/10/29/diritti-tv-serie-a-abbiamo-provato-leffetto-del-sistema-di-ripartizione-della-premier-league-date-unocchiata/
Il confronto tra Italia e Inghilterra è veramente impietoso.

A tal proposito vorrei fare qualche considerazione:
1) In Italia il sistema in vigore impedisce l’avvicinamento delle piccole alle squadre con maggiori disponibilità economiche che sono chiaramente favorite, allargando nel tempo il divario con i Catania, i Cagliari e i Torino della situazione.
2) L’unica piccola che nel tempo è riuscita a farsi largo con regolarità è l’Udinese grazie all’estrema bravura dei propri talent-scout in grado di sondare gran parte dei giovani talenti in almeno tre continenti; un miglior sistema di ripartizione delle risorse potrebbe permettere a Pozzo di non vendere ogni anno tutti i pezzi migliori? e se l’Udinese migliorasse la propria competitività diventando una squadra insidiosa per il titolo?
3) In Italia le squadre piccole sono penalizzate nella ripartizione delle risorse e sono anche fortemente ostacolate nella possibilità di avanzare nella Coppa Nazionale, attraverso un regolamento perverso che favorisce nettamente le prime otto classificate del campionato precedente (es. il Bologna per arrivare in semifinale quest’anno avrebbe dovuto espugnare in gara secca il San Paolo di Napoli e successivamente San Siro sponda Inter, missione quasi impossibile); in Italia un Wigan non vincerebbe mai la Coppa.
4) Tale sistema creato su misura per favorire le squadre più forti non permette in ogni caso a queste di raccogliere risultati brillanti e soprattutto continuativi nelle coppe europee.
5) E’ fastidioso ascoltare gli strepiti di Antonio Conte che quando viene eliminato dalla Champions League si lamenta per le maggiori possibilità economiche del Bayern; i simpatici commentatori di Sky e Mediaset avrebbero potuto ricordargli che la sua squadra da due anni domina in Italia ricevendo dai diritti televisivi una cifra che è circa TRE volte superiore a quella incassata da più della metà delle squadre del campionato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...