Amministrative 2013, primo round

Ero in debito di un post, e rimedio subito. Come vi avevo preannunciato, non intendo lanciarmi in analisi politiche post voto, non fosse altro perché il turno di ballottaggio può ancora cambiare molti scenari. Quindi mi concentrerò su due aspetti.

Il primo riguarda l’appeal di Renzi, portato come la Madonna Pellegrina a sostenere i candidati sindaci più in difficoltà (spesso con buoni risultati di piazza, ma questa è un’altra storia e ne riparleremo). Era andata bene alle regionali in Friuli, dove l’elettorato aveva apprezzato l’accoppiata Renzi-Serracchiani, con Debora-senza-l’acca a vincere di un soffio. Insomma, non mi stupirei che Renzi facesse tappa anche a Roma per tirare la volata a Ignazio Marino nei prossimi giorni.

Per farla breve: dopo una sommaria ricerca sul web ho ricostruito che Renzi è andato a far tappa elettorale a:

  • Treviso (il renziano Manildo in vantaggio contro lo sceriffo Gentilini)
  • Vicenza (il renziano Variati ha vinto al primo turno contro Manuela Dal Lago, big leghista)
  • San Donà di Piave (centrosinistra in vantaggio, amm.uscente centrodestra)
  • Villafranca di Verona (centrosinistra in svantaggio, amm. uscente cdx)
  • Gavorrano (Iacomelli, centrosinistra, ha vinto al primo turno)
  • Siena (centrosinistra in vantaggio col renziano Valentini)
  • Sarzana (vittoria del csx al primo turno)
  • Barletta (csx in vantaggio, amm. uscente cdx)
  • Imola (csx ha vinto al primo turno, ed erano parecchio in crisi)
  • Sestri Levante (csx in vantaggio al 47%)

Non mi sembra male (per chi vuole approfondire la questione nord-est, qui un bell’articolo di Dario Di Vico). Poi mi sono messo a spulciare tra i comuni capoluogo che sono andati al ballottaggio, e ho notato che:

  • a Imperia, feudo scajoliano il candidato del centrosinistra ha sfiorato l’elezione al primo turno col 47%… sfiga: Sel correva da sola e ha preso l’11%. Insieme, avrebbero chiuso i giochi
  • ad Ancona, la candidata Mancinelli del csx ha preso il 38%: se Sel avesse accettato l’alleanza, col suo 9,5%, molto probabilmente sarebbero stati eletti (le coalizioni rafforzano)

Morale: quando finirà questa moda della sinistra-più-de-sinistra di fare li mejo fighi der bigoncio, sarà un bel giorno, ma sempre troppo tardi.

Annunci

3 pensieri su “Amministrative 2013, primo round

  1. Sarà interessante, ora, vedere quali elucubrazioni “tattiche”, il centro sinistra sarà in grado di concepire. Renzi sembra in testa ad ogni sondaggio (che novità!) quindi mi viene da pensare che lo faranno fuori. Manderanno avanti Letta o Barca o perché non richiamare Bersani, come diceva ieri Crozza. In più c’è il rischio che, con un riassorbimento della quota voti di Grillo (da non dare per scontato) e una legge elettorale decente, il centro sinistra potrebbe vincere le prossime elezioni, quindi potrebbero decidere di dividersi in due/tre sinistre (che si presentino separatemente, eh!),tanto per disperdere un po’ di voti aprendo praterie alla vittoria del PDL che ci regalerà altri 5 anni di vergogna e decennio di crisi. Avanti popolo!

  2. Concordo in larga parte con quello che hai scritto Franz.
    L’unico appunto che ti faccio è che in certi contesti locali può succedere che ci siano divisioni.
    A Imperia per esempio Sel è andata per i fatti suoi perchè il PD ha imbarcato una lista guidata dall’ex sindaco scajolano di centrodestra dimessosi qualche mese fa, una mossa politica tutt’altro che trasparente in un ambiente inquinato da decenni di dominio personalistico della famiglia Scajola.
    Ad Ancona invece la precedente amministrazione di centrosinistra è caduta per le divisioni interne dovute più che altro alle inchieste e agli scandali in cui è rimasto immerso il PD locale, ci poteva stare che SEL prendesse le distanze.
    Tra una settimana arriverà la mia personale previsione sui ballottaggi!! STAY TUNED

  3. …io non ho capito bene perchè Renzi sostiene di non aver tempo di partecipare ai congressi del PD perchè lui fa il Sindaco di Firenze (per chi ancora non glielo avesse sentito ricordare), ma poi ha tutto il tempo di andarsene in giro da Sestri Levante a Barletta per le comunali non del suo comune.
    Commento su Renzi a parte, io onestamente apprezzo poco (salvo determinati casi) il pellegrinaggio dei big per sostenere i candidati delle comunali in comuni in cui probabilmente non sono nemmeno mai stati. Secondo me dovrebbe quella delle comunali dovrebbe essere un’occasione per una comunità di aprire un dibattito sulla direzione da far prendere allo sviluppo locale, e il piano nazionale centra ben poco. Nella mia zona ho visto più di un sindaco (Merola compreso) passare da “Bersaniano convinto”, a “Renziano da una vita” nel giro di una notte, per poi rimanere, prima come ora, degli amministratori mediocri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...