Storia di un Paese sconfitto dal Cavalier Illusioni

Io non ho gli strumenti per capire se Berlusconi è colpevole o meno di un reato nel caso specifico e francamente mi importa poco di cosa facesse quello squallido piazzista di fumo oltre la soglia di casa sua. Mi è sembrato fin dall’inizio un processo mediatico, spettacolare e piuttosto carente di sostanza, ma, ripeto, non ho le competenze e non mi sono interessato abbastanza per potermi formare un giudizio completo.
Quello che però mi fa stare male è pensare che alcuni magistrati e alcuni giudici stanno facendo quello che la politica non è riuscita a fare in vent’anni. Si sta chiudendo un ventennio che, al contrario di quello fascista, non ha visto alcun riscatto del popolo, ma viene terminato da alcuni funzionari dello stato. Questa a parere mio è una grave sconfitta per un intero paese, un’umiliazione di cui mi vergogno da cittadino. Berlusconi forse uscirà di scena per via giudiziaria e un paese che dopo vent’anni gli ha dato il 30 per cento dei voti potrà lavarsi la coscienza per l’ennesima volta.
Io non l’ho mai votato in vita mia, l’ho sempre combattuto politicamente e francamente di fronte a questo mi sento sconfitto.
Ho il vomito di vent’anni di Berlusconismo e Anti-Berlusconismo, sono deluso da un paese che non è mai riuscito a batterlo politicamente, un paese sempre più logoro e al tappeto. Un paese che ha permesso ad un personaggio simile di fare il bello e il cattivo tempo per vent’anni. Chi oggi è alle soglie dei trent’anni non si può ricordare un’Italia senza Berlusconi. Credo che un giorno i miei nipoti mi chiederanno perchè.
Poi magari finirà in carcere o si autoesilierà da qualche parte, ma intanto vent’anni sono passati. Vent’anni che non ci renderà indietro nessuno.

Annunci

2 pensieri su “Storia di un Paese sconfitto dal Cavalier Illusioni

  1. “Si sta chiudendo un ventennio che, al contrario di quello fascista, non ha visto alcun riscatto del popolo”. scusa jack, ma quale riscatto del popolo si è visto sotto il Regime. Condivido la sconfitta e mi rammarico che nessuno sia stato in grado di avere idee all’altezza di una sana opposizione politica.

  2. Anche secondo me il riscatto del popolo italiano sotto il regime è stato pubblicizzato fortemente, soprattutto per ragioni internazionali, ma poco attinenti alla realtà. Al tempo furono gli americani, ora la magistratura, e, sì, c’è davvero poco di cui andare orgogliosi.

    Gli antiberlusconiani hanno fatto tanti danni quanti i berlusconiani nel senso in cui si sono aggregati contro una persona (che poi non è molto diverso dall’aggregarsi attorno ad una persona).

    FInché non ci entrerà in testa che bisogna aggregarsi attorno alle idee, ai progetti, varrà sempre il detto che morto un nano se ne fa un altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...