Il calcio di qua e di là dall’Appennino

La Fiorentina acquista Mario Gomez mentre, nello stesso giorno, il Bologna si assicura le prestazioni dello svincolato Rolando Bianchi. Vorrei partire da queste emblematiche notizie di calciomercato per lanciare uno spunto di riflessione su un tema che da sempre affligge il tifoso rossoblù.
La città di Firenze negli ultimi trent’anni ha sempre potuto ammirare una squadra di calcio in mano a grandi imprenditori. E’ vero che al Franchi si sono visti anche dei casi sull’orlo del TSO come Vittorio Cecchi Gori, però parliamo sempre di personaggi a capo di grandi aziende con enormi capitali a disposizione.
A Bologna nel dopoguerra la squadra di calcio è stata in mano a:
– Dall’Ara (piccolo maglificio, i suoi successi furono dovuti principalmente al settore giovanile e alla fitta rete di osservatori in giro per il mondo, quindi più idee che denaro)
– Goldoni (azienda di preservativi)
– Conti (editore locale)
– Fabbretti (assicuratore/truffatore)
– Brizzi (signore veronese benestante)
– Corioni (azienda di sanitari in ceramica)
– Gnudi e Gruppioni (due modesti imprenditori pieni di debiti)
– Casillo (boss del grano del Tavoliere delle Puglie, si mangiò anche le gambe delle sedie in società e portò la squadra in serie C e al fallimento)
– Gazzoni (ex imprenditore)
– Cazzola (ex imprenditore)
– Menarini (piccolo costruttore edile)
– Porcedda (chi era costui?)
– Guaraldi (piccolo costruttore edile)
A Bologna non si può fare calcio ad alti livelli se non per brevi ed effimeri momenti (lo sapevate che il Bologna non centra un piazzamento in classifica nelle prime sei dal 1971?? sì avete letto bene, dal 1971). A Firenze invece sì, alla fine magari conquistano soltanto dei piazzamenti e delle occasioni perse però è impensabile che Livorno, Pisa o Siena sottraggano a Firenze lo scettro di capoluogo regionale del calcio. Bologna, a tal proposito, negli ultimi vent’anni ha anche subito l’umiliazione di farsi costantemente superare da Parma.
Se analizziamo il tessuto industriale e il bacino di utenza di Bologna e Firenze non si spiega assolutamente la voragine che si trova tra i risultati delle due squadre di calcio negli ultimi quarant’anni.
Quindici anni fa si diceva che a Bologna il basket togliesse energie, capitali e spettatori al calcio. Bene, nel frattempo il basket cittadino è semi-morto ma il calcio, che all’epoca viveva uno dei rari fulgidi momenti dagli anni settanta in avanti, ora si trova in stato catatonico.
Qualcuno un giorno dovrà spiegarmi perchè i grandi imprenditori rotolano sempre dall’altra parte dell’Appennino.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.

2 pensieri su “Il calcio di qua e di là dall’Appennino

  1. Jack, innanzitutto io non disdegnerei il buon Rolando, contando che va a sostituire uno che va a sostituire uno che negli ultimi 2 anni ha preso all’incirca 150.000 euro di ingaggio per ogni gol segnato, mentre lui secondo me può puntare a scendere sotto i 100.000 se si ricorda di essere un calciatore.

    Detto questo poi, il parma negli ultimi anni è sempre riuscito ad ottenere ottimi risultati in termini di bilancio, eliminando quindi il bisogno di un proprietario che prenda per il culo la Bank of America per colmare il passivo. E questo nonostante un bacino di utenza piuttosto ridotto.

    La svolta c’è stata quando Ghirardi, grazie alla retrocessione, ha capito che più che essere portato per guidare una società, è portato per mangiare pastasciutta e ha affidato l’incarico a un direttore sportivo coi controcazzi.

    Ecco, più che chiedermi come mai Bologna non abbia mai avuto un Presidente alla Moratti, mi sono sempre chiesto come mai non si è mai riusciti a prendere un DS capace.

  2. Anche il nostro presidente si ritiene un grande intenditore di pastasciutta e di calcio.
    Ci vorrebbe una retrocessione quindi, se vendono Diamanti direi che ci siamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...