Legge elettorale, per me è un sì

L’Italicum, proposta di legge elettorale frutto dell’accordo tra Pd e Forza Italia, con l’assenso più o meno obbligato di Ncd, non è sicuramente la miglior legge del mondo. Anzi. Sono personalmente convinto che il doppio turno di collegio (non di coalizione) resti il sistema che meglio avrebbe fatto al sistema Italia, ma bisogna anche considerare il contesto.

E il contesto è quello di un governo debolissimo e di strette intese, e di una serie di attori politici interessati alla propria sopravvivenza piuttosto che al bene del paese. Esempio pratico: l’Italia avrebbe bisogno di un sistema maggioritario che garantisca governabilità. A chi piace il maggioritario? Solo a Renzi. Perchè tutti gli altri – da Vendola a parte del Pd, da Alfano ai centristi, da Forza Italia alla Lega – sono per natura proporzionalisti, in quanto si assicurerebbero sempre e comunque una quota di potere e/o di veto. Abbiamo poi scoperto che anche il M5S è per il proporzionale, sistema che gli consentirebbe di avere una quota di voti certi senza l’onere (non sia mai) di dover governare.

Da questo contesto, poteva nascere una legge maggioritaria? No, ed è un miracolo che Renzi abbia corretto in maniera maggioritaria un impianto proporzionale. Il doppio turno e il premio sono due buone garanzie.

Poi c’è il problema della rappresentanza. Detto che l’optimum sono i collegi uninominali, le liste bloccate su circoscrizioni piccole (provinciali, ce ne sono 120) sono quanto di più simile a un collegio uninominale. Se il problema è “voglio scegliere il mio rappresentante”, beh si pone anche col collegio, perché i candidati li sceglie comunque il partito, non lo Spirito Santo. Per tacere poi delle preferenze, pratica che favorisce logiche clientelari e gonfia le spese di campagna elettorale (e comunque, i dati sull’uso delle preferenze sono indicativi: in Emilia-Romagna alle regionali 2010 le usò il 25% degli elettori). Sulle quali poi c’era già stato un referendum del 1991, che le bocciò sonoramente.

Insomma: siamo lontani dal miglior risultato, ma il compromesso non mi pare male. Ora, per favore, guardiamo ad altro.

Annunci

Un pensiero su “Legge elettorale, per me è un sì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...